Il dolore unisce, questo è un pensiero che ho sempre ritenuto vero. Ci accompagna tutta la vita, in uno scorrere di eventi che si alternano fra loro facendoci assaporare la natura agrodolce della nostra esistenza.

READ IN ENGLISH

Il dolore è il tema principale della esibizione artistica di Nevereux, dal titolo “Out of here” (lett. “fuori di qui”) ospitata dalla Nitroglobus Roof Art Gallery (il cui art curator e owner è Dido Haas).

La Nitroglobus Roof Art Gallery di solito ospita immagini artistiche in bianco e nero, ma in questo caso fa una piacevole eccezione. I colori delle immagini, per la verità, non sono accesi, anzi, sono molto discreti, quasi timidamente accennati.

Come anticipato, Nevereaux affronta il difficile tema della sofferenza che accompagna la nostra esistenza, in uno scorrere di eventi a volte incomprensibili. La tecnica che usa è il simbolismo, in quanto un messaggio simbolico è presente in ognuno dei suoi lavori, sia che l’immagine sia surreale che tradizionale. Ad esempio, la spendida immagine dal titolo “Adieux. Beta version“, dove l’unico elemento di colore sono i papaveri rossi, sembra proprio simboleggiare il contrasto tra lo stato d’animo della persona seduta sulla panchina e l’allegria di quei fiori primaverili (che paiono prendersi gioco con la loro vivacità del viandante triste). Oppure l’immagine dal titolo “Every song is a lament” che ben simboleggia la voglia di evadere, di scappare da una esistenza dolorosa e insensata.

Come anticipato dalla medesima Nevereux, in questa esibizione non si parla di “grandi dolori”, si affronta il tema di una “esistenza normale” con la sua quotidiana difficoltà e la dolorosa insensatezza dello scorrere del tempo e, con lui, degli eventi e persone a noi care.

Ho apprezzato in modo particolare le immagini che hanno un tocco di surrealità, essendo io amante di questo stile artistico e creandolo a mia volta. Il surreale bene si sposa col simbolismo e Nevereux riesce nel suo intento comunicativo in modo efficace. Basta pensare, ad esempio, all’immagine dal titolo “The vast emptiness“, con lo specchio al posto della testa che riflette un percorso dall’esito incerto, dai contorni sfumati. Così è la vita. Anche l’immagine dal titolo “Shipwrecked“, riflette egregiamente quel “perdersi nel mare degli eventi” che capita a tutti, prima o poi. Non è un annegare, è un’incapacità di “stare a galla”, ti “tirare le fila” di una esistenza che diventa sempre meno comprensibile col passare (inesorabile) del tempo. E ancora, l’immagine dal titolo “Looking back” simboleggia con cura il volgere indietro dello sguardo del viandante stanco, quasi a chiedersi se realmente sia esistito quel passato gioioso, quella infanzia serena.

This slideshow requires JavaScript.

Qui non si parla di grandi traumi, non si affrontano tragedie. Si parla di uno scorrere normale degli eventi, con le sue difficoltà quotidiane, i suoi momenti no, i suoi lutti etc. Non si tratta di “duri colpi mortali” inflitti dalla vita, ma di quella “lenta agonia” che è la nostra esistenza.

Naturalmente la vita è, anche, piacere. In questo contesto Nevereux affronta però il tema del dolore, della sofferenza.

Per concludere con un messaggio positivo, direi che la sofferenza, il dolore, sono l’altra faccia della stessa medaglia dell’amore; diceva giustamente Padre Pio che chi ha molto sofferto ha, anche, molto amato.

Complimenti a Nevereux per questa coinvolgente esibizione e a Dido Haas per un altro successo artistico.

Riferimenti

Nitroglobus Roof Art Gallery

 

 

 

2 Comments on ““Out Of Here”, la recente esibizione al Nitroglobus in Second Life®

  1. Thank you Oema for this indepth analysis and review of Nevereux her exhibition ‘Out of here’, which is on the walls of Nitroglobus and will be there for at least another 2,5 weeks.
    Hugs
    Dido Haas

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

%d bloggers like this: