December 17, 2018

You are here: / Second Life® / The 7 DEADLY SIN of Ana Oceanida @Niflheimr Art Gallery

The 7 DEADLY SIN of Ana Oceanida @Niflheimr Art Gallery

7 sins by Ana Oceanida

Ana Oceanida‘s performance at the Niflheimr Art Gallery is open from August 5th, yet only today do I have the opportunity to visit her.

LEGGI IN ITALIANO

The theme of Ana Oceanida’s photographic exhibition is the 7 deadly sins, to each of which the artist dedicates a room. It is simply knowing what capital sin is addressed as a theme: for each room, there is an interpretive sign that introduces you to that specific topic.

For example, the first deadly sin you encounter at the entrance is lust, as is evident from the images on display.

7 sins by Ana Oceanida

7 sins by Ana Oceanida

The first aspect that has positively struck me entering the gallery, is the choreography, meticulous in detail and in the emotions that it wants to arouse concerning the topic. Besides, each room is decorated differently, adapting the decorations to the specific images housed.

Oceanida is direct, deadly sins are straightforwardly represented, and the images are very communicative. My impression is that the whole gallery, and not just the pictures, performs a communication function with a substantial emotional impact.

7 sins by Ana Oceanida

7 sins by Ana Oceanida

7 sins by Ana Oceanida

7 sins by Ana Oceanida

7 sins by Ana Oceanida

7 sins by Ana Oceanida

I would like to point out that, in addition to the gallery, I also visited other locations easily accessible from the teleport at the entrance of the gallery.

It was a real pleasure to walk along the paths that lead from one area to another, the walk allowed me to appreciate the details and great care in creating an original region, both in landscaping and in the decorations.

I will come back to visit this place with great pleasure.

I recommend changing some parameters, for a better view of both the gallery and the sim.

In particular, for those who use Firestorm Viewer like me, I recommend to set as follows:

These settings allow you to see shadows naturally, as they would in RL, and by changing the LOD, you prevent some mesh objects from not being entirely strayed and, therefore, not visible from a distance.

References

Ana Oceanida @Niflheimr Art Gallery

I 7 peccati capitali di Ana Oceanida @Niflheimr Art Gallery

L’esibizione di Ana Oceanida presso la Niflheimr Art Gallery è aperta a partire dal 5 di agosto, eppure solamente oggi ho l’opportunità di farvi visita.

Il tema della mostra fotografica di Ana Oceanida sono i 7 peccati capitali, a ciascuno dei quali l’artista dedica una stanza. Sapere quale peccato capitale è affrontato come tema, è semplice: per ogni stanza c’è un cartello esplicativo che introduce a quello specifico argomento.

Ad esempio, il primo peccato capitale che si incontra subito all’ingresso è la bramosia, come risulta evidente dalle immagini esposte.

7 sins by Ana Oceanida

7 sins by Ana Oceanida

Entrando alla galleria, il primo aspetto che mi ha positivamente colpita è la coreografia, molto curata nei dettagli e nelle emozioni che vuole suscitare in relazione al tema trattato. Inoltre, ogni stanza è arredata in modo differente, adeguando le decorazioni alle specifiche immagini ospitate.

Oceanida è diretta, i peccati capitali sono rappresentati senza troppi “giri di parole” e le immagini sono molto comunicative. La mia impressione è che tutta la galleria, e non solo le immagini, assolva a una funzione di comunicazione di forte impatto emotivo.

7 sins by Ana Oceanida

7 sins by Ana Oceanida

7 sins by Ana Oceanida

7 sins by Ana Oceanida

Desidero anticipare che, oltre alla galleria, ho visitato anche le altre località facilmente accessibili dal teleport posto all’ingresso della galleria stessa.

E’ stato un vero piacere percorrere a piedi i sentieri che conducono da una zona all’altra; la camminata mi ha permesso di apprezzare i dettagli e la grande cura nel creare una regione originale, sia nel landscaping che nei decori.

Si tratta di un luogo che tornerò a visitare con grande piacere.

Per una migliore visione sia della galleria che della sim, consiglio di modificare alcuni parametri.

In particolare, per coloro che usano Firestorm Viewer come me, consiglio di impostare come segue:

Queste impostazioni consentono di vedere le ombre in modo naturale, così come sarebbe in RL e, modificando il LOD, si evita che alcuni oggetti mesh non siano completamente rezzati e, quindi, non visibili a distanza.

Riferimenti

Ana Oceanida @Niflheimr Art Gallery

Oema

Virtual Reality passionate.

YOU MIGHT ALSO LIKE

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: