Exploring artists at LA MAISON D’ANELI in Second Life®

Cullum Writer @La Maison d'Aneli in Second Life Cullum Writer @La Maison d'Aneli in Second Life

Today I decided to explore the Maison d’Aneli in the company of Candie, knowing that, currently, very creative artists have found “home” at the famous art gallery curated by Aneli Abeyante.

LEGGI IN ITALIANO

Candie is not an expert on art in virtual worlds, but she is undoubtedly an expert on photography and mesh creations. I appreciate her intellectual honesty and her opinion has been a good starting point for reflection on many occasions.

I introduce Candie to the Maison d’Aneli, explaining that it is an art gallery that has existed for several years and that has a very active group, with a large number of people vitally interested in sharing opinions on art and on the virtual artists of Second Life®.

Candie: I’m surprised by such an active presence of artists, just as I’m amazed by their creativity. For example, in this exhibition at La Maison d’Aneli each artist has his own unique style, and no one is the same or even similar to the other. This means that each of them has its own well-defined artistic identity.

Oema: SL® is thriving from an artistic point of view. Apparently, art is not a remunerative activity in the virtual world, but it is a source of great satisfaction for many artists and gladdens the evenings of thousands of people every month. I think that is no small matter.

Silence. Each of us is immersed in our own thoughts, a flow of information that flows quickly and freely, at the view of an intense week and not exactly happy for both.

Oema: Candy?

I break the silence, believing that I have an excellent reason.

Candie: yes?

Oema: Have you seen these images of Cullum Writer? Colors and shapes blend so well that they form an entirely harmonious whole.

Candie: yes, I like it very much, reading the artist’s bio you understand that she loves to experiment in the field of SL® photography.

I notify as I open the artist’s Photostream on Flickr and admire her works.

Candie: As a builder, I really appreciate the work of Harry Cover (impossibleisnotfrench). He’s a French man who loves experimenting, both with photography and with prims and meshes.

I approach the works of Harry Cover, and I can only confirm Candie’s opinion: he is a creative and versatile artist.

Further down I have the pleasure of reviewing the photographs of Megan Prumier, which I had already had the opportunity to appreciate at the Voir Gallery and which I talk about extensively in my last post.

Upstairs we are fascinated by the installation of Senka Beck (9VoltBorkotron). It is a combination of lights, shapes, colors, freely moving and, dare I say it, provocative writing.

Candie and I get lost in his bio:

My digital works are more influenced by the progressive and often musical stages of natural transformation in all its forms, ranging from macro/microbiological material to electromagnetic quantum on all scales.

Next door, JudyLinn India introduces us to her art made with acrylic paint. Reading the notecard, we learn that the artist studied from an early age and drawing is an arcane passion.

My work embodies my spirit and my personality. My goal is to allow you to experience the image with the eye of your mind. My job is entirely intuitive. I get lost in the layering of textures and color.

We move to see more closely the fractal art of Aneli Abeyante. This is an expressive modality that I particularly appreciate, being already accustomed to admiring it in Degoya Galthie‘s fractals.

Aneli says of herself:

I love geometry and mathematics. When I arrived at SL, I did not know that I would be able to express myself on these issues. Even after a lot of practice, I managed to “clean up” structures and shapes.
Actually, I practice painting, I do not have a precise style, but I always look for harmony.

Here ends our visit to La Maison D’Aneli, a relaxing afternoon, in the company of artists who took us on the most important journey, the one within us.

Reference

La Maison d’Aneli

Esplorando gli artisti a La Maison d’Aneli in Second Life®

Oggi ho deciso di esplorare la Maison d’Aneli in compagnia di Candie, ben sapendo che, attualmente, artisti molto creativi hanno trovato “casa” presso la famosa galleria d’arte curata da Aneli Abeyante.

Candie non è esperta di arte nei mondi virtuali, ma lo è certamente di fotografia e creazioni mesh. Apprezzo la sua onestà intellettuale e la sua opinione è stata un ottimo spunto di riflessione in molteplici occasioni.

Introduco Candie alla Maison d’Aneli, spiegandole che si tratta di una galleria d’arte che esiste da diversi anni e che ha un gruppo molto attivo, con un nutrito numero di persone estremamente interessate alla condivisione di opinioni sull’arte e sugli artisti virtuali di Second Life®.

Candie: mi sorprende una presenza così attiva di artisti, così come mi stupisce la loro creatività. Ad esempio, in questa esposizione a La Maison d’Aneli ogni artista ha il suo stile unico e nessuno è uguale e nemmeno simile all’altro. Questo significa che ognuno di loro ha una propria identità artistica ben definita.

Oema: SL® è fiorente da un punto di vista artistico. Ovviamente l’arte non è un’attività remunerativa nel mondo virtuale, ma è fonte di grande soddisfazione per molti artisti e allieta le serate di migliaia di persone ogni mese. Credo non sia poco.

Silenzio. Ognuna di noi è immersa nei propri pensieri, un flusso di informazioni che scorrono rapidamente e in libertà, al pensiero di una settimana intensa e non proprio lieta per entrambe.

Oema: Candie?

Interrompo il silenzio, credendo di avere un’ottima ragione.

Candie: si?

Oema: hai visto queste immagini di Cullum Writer? Colori e forme si amalgamano così bene da formare un tutt’uno pienamente armonico.

Candie: sì, mi piacciono molto, leggendo la bio dell’artista si capisce che ella ama sperimentare nel settore della fotografia in SL®.

Annuisco mentre apro il Photostream su Flickr dell’artista e ammiro i suoi lavori.

Candie: da builder apprezzo molto i lavori di Harry Cover (impossibleisnotfrench). Si tratta di un uomo francese che ama sperimentare, sia con la fotografia che con i prims e le mesh.

Mi avvicino ai lavori di Harry Cover e non posso che confermare l’opinione di Candie: si tratta di un artista creativo e versatile.

Più in giù ho il piacere di rivedere le fotografie di Megan Prumier, che avevo già avuto modo di apprezzare presso la Voir Gallery e della quale parlo diffusamente nel mio ultimo post.

Al piano di sopra restiamo affascinate dalla installazione di Senka Beck (9VoltBorkotron). Si tratta di una combinazione di luci, forme, colori, scritte in movimento libero e, oserei dire, provocatorio.

Candie e io ci perdiamo nella sua bio:

I miei lavori digitali sono maggiormente influenzati dagli stadi graduali e spesso musicali della trasformazione naturale in tutte le sue forme che vanno dal materiale macro/micro biologico al quantum elettromagnetico su tutte le scale.

A fianco, JudyLinn India ci introduce sua sua arte realizzata con la pittura acrilica. Leggendo la notecard, apprendiamo che l’artista studia sin da piccola e il disegno è una arcana passione.

Il mio lavoro incarna il mio spirito e la mia personalità. Il mio obiettivo è quello di permetterti di sperimentare l’immagine con l’occhio della tua mente. Il mio lavoro è completamente intuitivo. Mi perdo nella stratificazione di texture e colore.

Ci spostiamo per vedere più da vicino l’arte frattalica di Aneli Abeyante. Si tratta di una modalità espressiva che apprezzo in modo particolare, essendo già avvezza ad ammirarla nei frattali di Degoya Galthie.

Aneli dice di sé:

Ama la geometria e la matematica. Quando sono arrivata su SL, non sapevo che sarei stata in grado di esprimermi su questi argomenti. Anche dopo molta pratica, sono riuscita a “ripulire” strutture e forme.
In realtà pratico la pittura, non ho uno stile preciso, ma cerco sempre l’armonia.

Termina qui la nostra visita a La Maison D’Aneli, un pomeriggio rilassante, in compagnia di artisti che ci hanno condotto nel viaggio più importante, quello dentro di noi.

Riferimenti

La Maison d’Aneli

Advertisements