The Mainstreet in Sansar

I’ve been exploring for a few days now Sansar, which gives me satisfaction.

As I anticipated in my post titled “That’s why (now) I like exploring Sansar,” it is essential not to make confusion between Sansar and Second Life. Comparing Second Life with Sansar means penalizing Second Life for the graphics and Sansar for the interaction and ease of use.

Right now I’m at The Mainstreet in Sansar. The Mainstreet is an experienceIn Sansar, user-created projects are called “experiences” and are equivalent to SL sims. With some differences that I will illustrate along the way. For now, I schematically anticipate some aspects, in particular:

  • Each user can create a maximum of 20 experiences (free of charge);
  • When you enter in creative mode, you are in an environment very similar to that of the leading modeling software, such as Blender (to give an example):
  • Experiences are built in two ways:

buying objects from the Sansar Store, or

importing 3D objects from the outside in fbx format;

  • The experience is personal, and this means that you can customize your own experience, but not that of others.

The Mainstreet is the experience created by Alfy. In the introduction to the location on Atlas (the equivalent of Second Life Destinations, the showroom of the places on the platform) the creator writes:

I built this city to see how far we can push in Sansar, but I think we have no limits 🙂
City NY LA San Francisco New York

It is an experience that suggests to the mind the cities mentioned, namely New York, Los Angeles, and San Francisco. Personally, the experience brings me closer to the idea of San Francisco (the city I love).

Particularly impressive is the “skyship” that guides the visitor on a suggestive aerial tour. Unfortunately, at the moment, the skyship collides with a building during the journey. This aspect means that the avatars climb on it finally falling.

Another element that would be nice to see improved is the possibility to sit on the seats on the skyship. In the absence of this possibility, I remained standing, enjoying the view as far as possible (until the collision with the building I said earlier).

The Mainstreet is an experience that deserves a visit. Not only to understand how far you can go in Sansar, but also because its structure and architectural choices make it a unique experience.

Another part of the experience that I particularly enjoyed was the beach. A beautiful Ferris wheel and a carousel with white horses embellish it, giving remarkable realism. Unfortunately, the sore point is that even here there is no interaction, so you can not sit on the merry-go-round or the Ferris wheel.

Despite the lack of interaction, I recommend visiting The Mainstreet and taking advantage of the guided tour on the skyship (standing up will not hurt us!).

 

 

This slideshow requires JavaScript.

 

Leggi in Italiano

Da qualche giorno sto esplorando Sansar che mi dà soddisfazione.

Come ho anticipato nel mio post intitolato “That’s why (now) I like exploring Sansar“, è importante non fare confusione tra Sansar e Second Life. Infatti, confrontare Second Life con Sansar significa penalizzare Second Life per la grafica e Sansar per l’interazione e semplicità di uso.

In questo momento mi trovo a The Mainstreet in Sansar. The Mainstreet è una esperienza.

In Sansar i progetti creati dagli utenti si chiamano “esperienze” ed equivalgono alle sim in SL. Con qualche differenza che illustrerò strada facendo. Per ora anticipo alcuni aspetti in modo schematico, in particolare:

  • Ogni utente può creare un massimo di 20 esperienze (gratuitamente);
  • Quando si entra in modalità creativa, ci si trova in un ambiente molto simile a quello dei principali software di modellazione, come Blender (giusto per fare un esempio):
  • Le esperienze si costruiscono in due modi:
    • acquistando oggetti dal Sansar Store, oppure
    • importando oggetti 3D dall’esterno in formato fbx;
  • L’esperienza è personale, questo significa che è possibile personalizzare la propria esperienza, ma non quella altrui.

The Mainstreet è l’esperienza creata da Alfy. Nella introduzione alla località che si trova su Atlas (l’equivalente di Second Life Destinations, lo showroom delle località presenti nella piattaforma) , il creatore scrive:

I built this city to see how far we can push in Sansar, but I think we have no limits 🙂
City NY LA San Francisco New York

Si tratta di una esperienza che ricorda le città menzionate, quindi New York, Los Angeles e San Francisco. Personalmente l’esperienza mi avvicina all’idea di San Francisco (città che amo).

Particolarmente interessante è la “skyship” che guida il visitatore in un tour aereo suggestivo. Purtroppo al momento la skyship collide con un palazzo durante il tragitto e fa cadere gli avatars che salgono su di essa. Un altro aspetto che sarebbe bello vedere migliorato è la possibilità di sedersi sulle sedute presenti sulla skyship. In mancanza di questa possibilità, sono rimasta in piedi, godendomi il panorama fin dove possibile (fino alla collisione col palazzo di cui ho detto poco fa).

The Mainstreet è una esperienza che merita di essere vista, non solo per capire fin dove ci si può spingere in Sansar, ma anche perché la sua struttura e le scelte architettoniche la rendono una esperienza unica.

Un’altra parte della esperienza che ho particolarmente apprezzato è la spiaggia. Una splendida ruota panoramica e una giostra con cavalli bianchi la abbelliscono, donando notevole realismo. Purtroppo la nota dolente è che anche qui manca l’interazione, quindi non è possibile sedersi sulla giostra né sulla ruota panoramica.

Nonostante la mancanza di interazione, consiglio di visitare The Mainstreet e di approfittare del tour guidato sulla skyship (stare in piedi non ci farà male!).

References

The Mainstreet by Alfy

Continue Reading

Sansar Avatar and Camera Control Tutorial (Desktop Mode)

To appreciate Sansar and its wonderful experiences, you need to know how to move the avatar and the camera easily.

In this short video tutorial, I explain how to do. Let’s get started.

After logging in we are in our home, the place where we can customize our avatar and easily access the Sansar Social Hub. We will deepen the topic of the Sansar Social Hub, for now, we just need to know that it is a meeting place, the place where meeting other Sansar users.

After logging in, it’s normal to feel newbie. I joined Sansar after two years of absence and felt like when I first logged into Second Life. That’s okay. Let’s see how to move the avatar and how to move the camera independently from the avatar. Moving the camera independently of the avatar is very useful especially when you want to explore without the constraint of the avatar’s view. It is also useful for making videos (machinima).

To move the avatar in Desktop Mode (so no VR), just use it:

  • Arrows: forward, backward, right and left;
  • WASD: forward, backward, right and left:
  • SHIFT: Switches to run mode. SHIFT again, it’s back to walking.
  • F3: to switch from the first person to third person view;
  • Central mouse wheel: clicking on a specific point of the experience we are visiting with the central mouse wheel, you are teleported to that specific point;
  • Right mouse button + arrows or WASD: movement around the most gentle avatar, similar to SL. Removes the preset 45-degree movement.

To move the camera in Desktop Mode (so no VR), just use it:

  • right mouse button + drag: rotate the camera around the surrounding environment;
  • F4: enters Free Camera Mode. You can move the camera freely, regardless of the avatar. The camera no longer rotates around the avatar, but you can explore the experience regardless of the position of the avatar;
    • F4 pressed + arrows: moves the camera forward, backward, right and left;
    • F4 pressed + WASD: moves the camera forward, backward, right and left;
    • F4 pressed + E, C: moves the camera up and down;
    • F4 pressed and + sign: increases the speed of movement of the camera;
    • F4 pressed and sign –: decreases the speed of movement of the camera.

At the end of the article, I leave all references to Sansar.

Leggi in Italiano

Per apprezzare Sansar e le sue splendide esperienze, è necessario sapere come muovere l’avatar e la camera in modo agevole.

In questo breve video tutorial spiego come fare. Iniziamo.

Dopo il login ci troviamo nella nostra abitazione, il luogo dove possiamo personalizzare il nostro avatar e accedere con semplicità al Sansar Social Hub. Approfondiremo l’argomento del Sansar Social Hub, per ora ci basta sapere che è un luogo di incontro, dove confrontarsi con gli altri utenti di Sansar.

Dopo il login, è normale sentirsi newbie. Sono entrata in Sansar dopo due anni di assenza e mi sono sentita come quando ho loggato in Second Life la prima volta. Va bene così. Vediamo come muovere l’avatar e come muovere la camera indipendentemente dall’avatar. Muovere la camera indipendentemente dall’avatar è molto utile soprattutto quando si vuole esplorare senza il vincolo della visuale dell’avatar. Inoltre è utile per realizzare video (machinima).

Per muovere l’avatar in Desktop Mode (quindi no VR), basta usare:

  • le frecce: avanti, indietro, destra e sinistra;
  • WASD: avanti, indietro, destra e sinistra:
  • SHIFT: passa alla modalità corsa. Ancora SHIFT si torna a camminare.
  • F3: per passare dalla visuale in prima persona alla terza persona;
  • Rotella centrale del mouse: cliccando su un punto specifico dell’esperienza che stiamo visitando con la rotellina centrale del mouse, si viene teletrasportati in quel punto specifico;
  • Tasto destro del mouse + freccie o WASD: movimento attorno dell’avatar più gentile, simile a SL. Toglie il movimento preimpostato a 45-gradi.

Per muovere la camera in Desktop Mode (quindi no VR), basta usare:

  • tasto destro del mouse + trascinamento: ruota la camera intorno all’ambiente circostante;
  • F4: entra in Free Camera Mode. Si può muovere la camera liberamente, a prescindere dall’avatar. La camera non ruota più intorno all’avatar, ma può esplorare l’esperienza a prescindere dalla posizione dell’avatar;
    • F4 premuto + frecce: muove la camera avanti, indietro, destra e sinistra;
    • F4 premuto + WASD: muove la camera avanti, indietro, destra e sinistra;
    • F4 premuto + E, C: muove la camera su e giù;
    • F4 premuto e segno +: incrementa la velocità di movimento della camera;
    • F4 premuto e segno –: diminuisce la velocità di movimento della camera.

In fondo all’articolo lascio tutti i riferimenti relativi a Sansar.

Sansar Useful Links

Video Tutorial

Continue Reading

That’s why (now) I like exploring Sansar

Sansar

Read in English

A couple of days ago, I came back to Sansar after a long absence.

Sansar is the virtual platform of LL designed for virtual reality: it is a virtual world with realistic and high-level graphics.
As known, when Sansar opened its doors to everyone, the curious Second Life users explored the new virtual world. However, after a brief exploration, the majority of them did not deepen their knowledge of the platform, preferring to return to the reassuring arms of SL. I included.

What went wrong?

Probably one of the main reasons why the majority of SL users did not deepen their knowledge of Sansar (despite the spectacular graphics, which are sure) is the expectation of a graphically better SL. However Sansar is not SL and does not want to be.

When we enter Sansar, we should not expect a graphically better SL, but a virtual platform other than SL.

This first point is essential to understand Sansar and to know it in its facets.
When I joined Sansar, I made the mistake of the majority of SL users: I expected a better SL, so I thought that to move, build, interact, it was enough to know SL. Nothing more false.

Sansar should be known from scratch because it is a different platform from SL. This one is the bad news which I prefer to give immediately.
The good news is that you don’t need to be a computer engineer to get to know Sansar. With passion and a little patience, you can start to understand the advantages of this hyper-realistic virtual world.
After returning to Sansar, I immediately felt a need: the voice conference. Unfortunately, in Sansar, it is currently only possible to converse in local, while to communicate with one or more specific friends, it is necessary to write a message. If I wrong, please tell me.

So I launch this “cry of pain”: why not introduce the voice conference?

I will introduce in the blog some short tutorials to understand how to move and have confidence from the beginning with the interface of Sansar.

Why did I make this decision, after having expressed not enthusiastic opinions about Sansar in the past?

Because, after coming back and looking at it with different eyes, I think that, beyond the virtual reality, Sansar deserves to be explored and experienced. A reason? For example, the extreme ease in importing 3D objects created in special programs for construction.
Another reason? In Sansar, there are currently some enchanting experiences that I will talk about in my next posts.
For now, I share some photos of myself in my home in Sansar. The house is the same for everyone, and we find it already furnished and is the point of arrival at the login.

Leggi in Italiano: Perchè (ora) mi piace esplorare Sansar

Un paio di giorni fa sono tornata su Sansar dopo una lunga assenza. Sansar è la piattaforma virtuale della LL pensata per la realtà virtuale: è un mondo virtuale con una grafica realistica e di alto livello.

Come noto, quando Sansar aprì le porte a tutti, gli utenti di Second Life, incuriositi, hanno esplorato il nuovo mondo virtuale. Tuttavia, dopo una breve esplorazione, la maggioranza di loro non ha approfondito la conoscenza della piattaforma, preferendo tornare tra le braccia rassicuranti di SL. Me compresa.

Cosa è andato storto?

Probabilmente una delle principali ragioni per cui la maggioranza degli utenti di SL non ha approfondito la conoscenza di Sansar (nonostante la grafica spettacolare, su cui non si discute) è l’aspettativa di una SL graficamente migliore. Tuttavia Sansar non è SL e non vuole esserlo.

Quando entriamo in Sansar non dobbiamo aspettarci una SL graficamente migliore, ma una piattaforma virtuale diversa da SL.

Questo primo punto è essenziale per comprendere Sansar e conoscerlo nelle sue sfaccettature.

Quando entrai in Sansar commisi l’errore della maggioranza degli utenti di SL: mi aspettavo una SL migliore, quindi credevo che per muovermi, costruire, interagire fosse sufficiente conoscere SL. Nulla di più falso.

Sansar va conosciuto da zero, perchè è una piattaforma totalmente diversa da SL. Questa è la cattiva notizia, che preferisco dare subito.

La buona notizia è che per conoscere Sansar non occorre essere ingegneri informatici e con un po’ di passione unita a una piccola dose di pazienza, si potranno iniziare a comprendere i vantaggi di questo mondo virtuale iper-realistico.

Dopo essere tornata su Sansar, ho avvertito da subito una esigenza: la conferenza vocale. Purtoppo in Sansar è attualmente possibile solo conversare in local, mentre per comunicare con uno o più determinati amici, è necessario scrivere un messaggio. Se sbaglio, vi prego di scriverlo in un commento.

Lancio allora questo “grido di dolore”: perchè non introdurre la conferenza vocale?

Detto questo, introdurrò nel blog dei brevi tutorial per capire come muoversi e avere sin da subito confidenza con l’interfaccia di Sansar.

Perchè ho preso questa decisione, dopo avere espresso in passato opinioni non entusiaste su Sansar?

Perchè, dopo essere ritornata e averlo guardato con occhi diversi, credo che, al di là della realtà virtuale, Sansar meriti di essere esplorato e vissuto. Un motivo? Ad esempio l’estrema facilità negli import di oggetti 3D creati in appositi programmi per la costruzione.

Un’altra ragione? in Sansar ci sono attualmente alcune esperienze incantevoli di cui parlerò nei prossimi post.

Per ora condivido alcune foto di me nella mia casa sansariana. La casa è uguale per tutti, la troviamo già arredata ed è il punto di arrivo al login.

Continue Reading