Nevereux @DixMix Art Gallery in Second Life®

I accepted the invitation of DixMix Source in Second Life with great pleasure to visit the 3D exhibition of Nevereux, entitled “ArtNeveux.” She is an artist that I already had the opportunity to appreciate a lot during my visits to the SL® art galleries. You can find the narration of my visit to the Daphne Art Gallery in the following post.

Nevereux does not disappoint me: I appreciated her performance at the Daphne Art Gallery, I thought she was refined and in good taste. It was an exhibition of images, where white, black and red were the prevailing colors.

Who is Nevereux in Second Life

Neverex is an elegant Second Life artist who does not say such and who does not like to use words to introduce herself. I want to think that she, like me, doesn’t like to define herself because any definition would lead, by force of things, to a limitation.
Her profile is discreet, in the introductory part there are only a few words:

Skills are cheap. Passion is priceless.

“ArtNeveux” at the Womb @DixMix Art Gallery

The 3D installation of Nevereux at the DixMix Art Gallery is called “ArtNeveux” and seems to be a pun with the same name.
The colors used by the artist are her usual ones, white, black and red (the red color is used by her to highlight some details).
The style is geometric and refined: the images remind me of creative and communicative company logos.
The artist creates her works using mesh shapes bought from favorite stores that Nevereux assembles initially, modifying the textures. In some cases, through the use of scripts, the artist gives movement to the geometric shapes, obtaining a result of a remarkable visual impact.

The introduction of “ArtNeveux” by Nevereux

The artist introduces his 3D installation with the following words:

The style is fine. The story is mine. An argument in favor of art. Prim and a bit of technology. Around the corner, there is an extreme context. Others, so deliberately meaningless. If you like, it’s jam spread on a toast. It’s just for fun. And that whatever keeps you standing stays underneath you forever.

My interpretation

Nevereux loves to capture the attention of the visitor without falling into a flashy setting. The artist uses red to attract attention. She uses shapes and colors to communicate meaningful contexts as well as others that are entirely devoid of them. What matters is not the complexity of the message or words used to express it, but the description of what she sees without any element added to it.

End of the exhibition

The exhibition will end at the end of January.

References


DixMix Art Gallery, Womb Gallery


Leggi in Italiano →Nevereux alla DixMix Art Gallery in Second Life®

Ho accolto l’invito di DixMix Source con grande piacere di visitare l’esibizione 3D di Nevereux in Second Life, intitolata “ArtNeveux”. Si tratta di una artista che avevo già avuto modo di apprezzare parecchio in occasione delle mie visite presso le gallerie d’arte di SL®. Trovi la narrazione della mia visita presso la Daphne Art Gallery nel post seguente.


Nevereux non mi delude: ho apprezzato molto la sua esibizione presso la Daphne Art Gallery, l’ho ritenuta raffinata e di buon gusto. Si trattava di una mostra di immagini, dove il bianco, il nero e il rosso erano i colori prevalenti.

Chi è Nevereux in Second Life

Neverex è una artista elegante di Second Life che non si dice tale e che non ama usare le parole per introdurre se stessa. Mi piace pensare che lei, come me, non apprezzi definirsi perché qualunque definizione condurrebbe, per forza di cose, a una limitazione.

Il suo profilo è discreto, nella parte introduttiva vi sono solo poche parole:

Le competenze sono a buon mercato. La passione non ha prezzo.

“ArtNeveux” presso la galleria Womb @DixMix Art Gallery

L’installazione 3D di Nevereux presso la DixMix Art Gallery si intitola “ArtNeveux” e sembra essere un gioco di parole con il suo stesso nome.

I colori usati dalla artista sono i suoi consueti, bianco, nero e rosso (quest’ultimo colore viene da lei usato per mettere in risalto alcuni dettagli).

Lo stile è geometrico e raffinato: le immagini mi ricordano loghi aziendali creativi e comunicativi.

L’artista crea le sue opere usando forme mesh comprate da noti negozi che Nevereux assembla in modo originale, modificandone le textures. In alcuni casi, attraverso l’uso degli scripts, l’artista dona movimento alle forme geometriche, ottendendo un risultato di notevole impatto visivo.

L’introduzione di “ArtNeveux”  di Nevereux

L’artista introduce la sua installazione 3D con le seguenti parole:

Lo stile va bene. La storia è mia. Un argomento a favore dell’arte. Prim e un po’ di tecnologia.  Dietro l’angolo c’è un contesto estremo. Altri, così volutamente privi di significato. Se si vuole, è la marmellata spalamata su un toast. Si mette solo per divertimento. E che qualunque cosa ti tiene in piedi rimanga per sempre sotto di te.     

La mia interpretazione

Nevereux ama catturare l’attenzione del visitatore senza scadere in una scenografia appariscente. L’artista usa il rosso per attirare l’attenzione. Ella usa le forme e i colori per comunicare contesti ricchi di significato così come altri che ne sono completamente privi. Quello che conta non è la complessità del messaggio o delle parole usate per comunicarlo, ma la descrizione di quello che lei vede. Senza nessun elemento aggiunto ad essa.

Termine della esibizione

L’esibizione terminerà alla fine del mese di gennaio.

Riferimenti


DixMix Art Gallery, Womb Gallery

Show CommentsClose Comments

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Translate »
%d bloggers like this: